MARZAPANE

Una ricetta semplicissima che ho preparato da utilizzare per lo STOLLEN, un dolce natalizio tedesco

125 GR DI FARINA DI MANDORLE

125 GR DI ZUCCHERO A VELO

1 ALBUME

6 GICCE DI ESSENZA DI MANDORLA IO HO MESSO UN GOCCIO DI LIQUORE ALLE MANDORLE AMARE

In un mixer monto leggermente l’albume ma non a neve, verso la farina di mandorle e lo zucchero a velo è l’essenza o il liquore

Frullo tutto finché ottengo un impasto liscio ed omogeneo, lo tolgo dal mixer, formo un rotolo o un panetto, lo spolverizzo di zucchero a velo e lo avvolgo nella pellicola e lo conservo in frigorifero

STOLLEN DOLCE NATALIZIO TEDESCO

Questo dolce tipico tedesco é ricco di frutta secca, con un cuore di marzapane, si conserva a lungo addirittura viene preparato un mese prima, ma a casa mia credo proprio finirà prima, anche se assaggiato dopo 3 giorni era ancora più buono, il marzapane si trova nei supermercati, io l’ho preparato da sola é davvero semplice, sul blog troverete anche la ricetta

INGREDIENTI

500 GR DI FARINA 00

120 GR DI BURRO

120 GR DI ZUCCERO

120 ML DI LATTE

1 CUCCHIAIO DI MIELE

2 CUCCHIAI DI RUM

1 UOVO

3 GR DI LIEVITO DI BIRRA SECCO O 10 GR FRESCO

5 GR DI ZENZERO FRESCO GRATTUGIATO

MEZZO CUCCHIAINO DI CARDAMOMO , IO HO MESSO LA CANNELLA

1 LIMONE LA BUCCIA GRATTUGIATA

100 GR DI MANDORLE

100 GR DI UVETTA

50 GR DI CANDITI (ARANCE E LIMONE O CEDRO)

150 GR DI MARZAPANE

PER LA FINITURA

BURRO FUSO

ZUCCHERO A VELO

MARZAPANE

Il marzapane si ottiene montando leggermente l’albume, poco non a neve, aggiungendo la farina di mandorle e lo zucchero a velo e frullando fino ad ottenere una un impasto liscio ed omogeneo, formo un rotolo e lo metto in frigorifero, se non avete la farina di mandorle, frullate le mandorle ben fredde meglio congelate, riducendole in una polvere fine

125 GR DI FARINA DI MANDORLE

125 GR DI ZUCCHERO A VELO

1 ALBUME

6 GOCCE DU ESSENZA DI MANDORLE

Metto in ammollo l”uvetta con il rum e la lascio macerare

Nella ciotola dell’ impastatrice, ma potete farlo a mano, verso la farina e lo zucchero

Aggiungo il latte

Aggiungo il miele, il lievito

L’uovo

Un cucchiaino di cannella e il burro che avevo precedentemente fuso

Inserisco la buccia di limone grattugiata e lo zenzero

Lavoro con la foglia finché diventa omogeneo, aggiungo le mandorle e l’uvetta ammollata e strizzata

Verso i canditi a cubetti e lavoro ancora per pochi minuti

Tolgo dall’impastatrice e verso l’impasto sul piano di lavoro, impasto con le mani un attimo e formo una palla che metto in una ciotola coperta con pellicola e la lascio lievitare in forno spento con la luce accesa per 1 ora, si gonfierà ma non moltissimo

Trascorso il tempo lo appoggio sul piano di lavoro sopra un foglio di carta forno , lo sgonfio appiattendolo e formo un disco

Prendo il marzapane, formo un rotolino della lunghezza del disco e lo appoggio al centro

Chiudoo prima il lato destro poi il sinistro

Lo sigillo bene ai lati e lo lascio lievitare ancora 1 ora

Trascorso il tempo preriscaldo il forno a 160 gradi e cuocio in forno per 40 minuti, io ho utilizzato il ventilato, come esce dal forno lo spennello subito ancora caldo con il burro fuso

Spolverizzo con abbondante zucchero a velo

Buono, profumato con un cuore goloso, io lo conservo in un sacchetto per alimenti

Ottimo accompagnato con un vino dolce, dopo qualche giorno é ancora più buono

PANCARRÈ AL CAFFÈ

Un pane molto particolare, soffice e profumatissimo, neutro quindi lo potete gustare a colazione con marmellata o crema al cioccolato, ma ottimo con formaggi e salumi, una vera soddisfazione vederlo crescere, e sentire il profumo per tutta la stanza

INGREDIENTI

750 GR DI FARINA MANITOBA

4,5 GR DI LIEVITO DI BIRRA SECCO O 15 FRESCO

45 GR DI BURRO

15 GR DI SALE

1 CUCCHIAIO DI MIELE

150 GR DI CAFFÈ FORTE

200 ML DI ACQUA

4 CUCCHIAINI DI CAFFÈ IN POLVERE

1 UOVO PER LA SUPERFICIE

Nel cestello della planetaria ma potete farlo anche a mano, verso la farina, il lievito, il caffè in polvere

Mescolo il caffè con metà acqua, il resto la tengo da parte

Aggiungo il miele e mescolo per scioglierlo

Verso pian piano il caffè ed inizio ad impastare con il gancio

Unisco il sale

Aggiungo l’acqua che avevo tenuto da parte

Se l’impasto vi sembra slegato potete aggiungere ancora un po’ di acqua poca per volta, quando inizia ad incordarsi, aggiungo il burro morbido un pezzettino per volta, aggiungendolo quando il precedente é stato assorbito

Lascio lavorare, deve risultare un impasto morbido ma non appiccicoso, lo tolgo dall’impastatrice e lo metto sul piano di lavoro, impasto con le mani poi formo una palla

La metto in una grande ciotola, copro con la pellicola e lascio lievitare in forno spento con la luce accesa per 2 ore

Trascorse le 2 ore l”impasto deve più che raddoppiare

Lo tolgo dalla ciotola e lo rovescio sul pano di lavoro, e schiaccio leggermente

Piego l”impasto portando un lato al centro

Poi chiudo dall”altro lato e formo un rotolo regolare, ho rivestito uno stampo da plumcake con carta forno

Appoggio il rotolo nello stampo tenendo la chiusura sul fondoe copro con pellicola, metto nuovamente a lievitare in forno spento con la luce accesa per almeno 1 ora

L’impasto deve raddoppiare, batto con una forchetta l”uovo intero e spennello delicatamente tutta la superficie

Inforno a 180 gradi per 50 minuti, se si colorisce troppo, copritelo co la carta stagnola e finite la cottura

Bellissimo, gonfio e dorato, lo lascio raffreddare poi lo tolgo dallo stampo e lo affetto

Si conserva parecchi giorni io lo avvolgo in carta forno e poi in un sacchetto di carta, tostato é buonissimo

SALSA ALL”AGLIO

Se vi piace l”aglio ma vi dà fastidio il gusto forte, questa ricettina fa per voi, comodissimo perché si conserva a lungo in frigorifero, dona gusto ma non lascia il sapore pungente dell’aglio

INGREDIENTI

AGLIO

OLIO EXTRAVERGINE

Sbuccio l”aglio e tolgo l”anima

Metto gli spicchi in un pentolino, copro di acqua fredda

Porto a bollore

Quindi li scolo

Li metto ancora nel pentolino, ricopro di acqua e riporto a bollore, faccio questa operazioni per 3 volte , a questo punto verso gli spicchi nel bicchiere del mixer, aggiungo olio

Frullo fino ad ottenere una crema liscia e densa

Verso in un vasetto di vetro, ricopro di olio, chiudo e conservo in frigorifero

LINGUINE CON POLIPETTI

Un ottimo primo piatto, completo e saporito, se preferite potete servire i polipetti senza pasta come una zappetta, accompagnandola con crostini di pane tostato

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

320 GR DI LINGUINE

500 GR DI POLIPETTI

1 SCATOLA DI POMODORI PELATI

MEZZO BICCHIERE DI VINO BIANCO

1 SPICCHIO DI AGLIO

PEPERONCINO

OLIO EXTRAVERGINE

SALE

PREZZEMOLO

Lavo accuratamente i polipetti, comperati già puliti

In una padella verso olio extravergine e uno spicchio di aglio e se vi piace del peperoncino, lascio rosolare

Verso i polipetti, li lascio rosolare per alcuni minuti girandoli

Sfumo con il vino bianco

Aggiungo i pelati dopo averli spezzettati e mezzo bicchiere di acqua

Aggiungo sale e pepe

Copro con un coperchio e cuocio per 30/40 minuti

Verifico la cottura, pungendo i polipetti, aggiungo un trito di prezzemolo, a questo punto cuocio le fettuccine e a cottura ultimata le aggiungo ai polipetti, lascio alcuni minuti e servo

LONZA DI MAIALE CON CREMA DI SCALOGNI

Un secondo gustoso e saporito, io lo preparo in anticipo così si insaporisce bene, ottimo con la polenta oppure con patate al forno

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

1 kG DI LONZA DI MAIALE

16 SCALOGNI

2 RAMETTI DI ROSMARINO

1/2 BICCHIERE DI VINO BIANCO

1 BICCHIERE DI BRODO DI CARNE

1 CUCCHIAIO DI FECOLA DI PATATE

1 SPICCHIO DI AGLIO

1 NOCE DI BURRO

SALE

PEPE

Lego il pezzo di carne aggiungendo 2 rametti di rosmarino

Lo metto in padella con abbondante olio e uno spicchio di aglio tritato finemente, faccio rosolare sigillando bene tutti i lati, aggiungo sale e pepe

Sfumo con il vino bianco

Lascio evaporare, aggiungo 10 scalogni che ho sbucciato

Unisco il brodo

Copro e lascio cuocere per circa 40 minuti, se avete un termometro, al cuore deve essere 62/65 gradi

Lascio raffreddare tolgo gli spaghi, elimino il rosmarino, affetto sottilmente la carne

Con un frullatore ad immersione frullo il sugo con gli scalogni e aggiungo un cucchiaio di amido di mais

Riporto sul fuoco e lascio addensare, aggiungo anche 1 noce di burro

Dispongo un po’ di sugo sul fondo di una pirofila, aggiungo le fettine di carne

Ricopro con il restante sugo

Ho saltato in un pentolino con un goccio di olio gli scalogni rimasti tagliati a fettine, aggiungo sale e pepe e porto a cottura

Li distribuisco sulla carne

TROTA SALMONATA AL CARTOCCIO

Un secondo piatto semplice, saporito, pochi ingredienti, non si sporca nulla e si può preparare in anticipo e infornare al momento del bisogno, si possono utilizzare anche altri tipi di pesce, lavarello, branzino, orata ecc….

INGREDIENTI

1 TROTA SALMONATA (PIUTTOSTO GRANDE)

1 LIMONE

ROSMARINO

SALVIA

TIMO

1 SPICCHIO DI AGLIO

SALE

PEPE

OLIO EXTRAVERGINE DEL GARDA

Dopo aver eviscerato la trota, la lavo accuratamente, elimino le squame e la asciugo, io ho utilizzato la carta fata che é trasparente, ma potete utilizzare la classica carta forno, appoggio sul foglio delle fettine di limone e alcuni rametti di erbe aromatiche

Appoggio la trota, la apro aggiungo sale e pepe

Inserisco nella pancia lo spicchio di aglio e i rametti di erbe aromatiche

Chiudo, aggiungo in superficie ancora fettine di limone, erbe aromatiche, sale e pepe e cospargo con olio

Chiudo il cartoccio legandolo ai lati come una caramella e appoggio sulla placca del forno

Cuocio in forno preriscaldato a 200 gradi per circa 25/30 minuti, a cottura ultimata tolgo dal forno aspetto un attimo e apro il cartoccio

Elimino la pelle e sfiletto il pesce

Lo dispongo nel piatto, io l’ho servita con carote saltate in padella con aglio, olio, prezzemolo, sale, pepe

PATATE RIPIENE AL FORNO

Buone, saporite economiche, può essere considerata una ricetta di riciclo, le patate ci sono sempre in casa, magari sciogliete quelle con buccia sottile e che non abbiano imperfezioni, perché si mangia anche la buccia se non avete la mozzarella potete mettere una caciotta o una provola o fontina, io avevo del sugo avanzato

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

2 PATATE GRANDI

SUGO DI SALSICCIA E FUNGHI OPPURE 2 SALSICCE

1 MOZZARELLA

2 CUCCHIAI COLMI DI PARMIGIANO O GRANA PADANO GRATTUGIATO

PANE GRATTUGIATO

SALE

PEPE

OLIO EXTRAVERGINE

Lavo benissimo le patate e le cuocio a vapore oppure lessate nella maniera classica

Le taglio a metà

Le scavo con un cucchiaio senza romperle e raccolgo la polpa in una ciotola

Aggiungo il sugo alle patate, oppure se avete solo le salsicce le saltate in padella sbriciolate e poi le aggiungete, ma potete mettere cubetti di prosciutto, speck, questi senza cuocerli

Aggiungo la mozzarella bella asciutta a cubetti o il formaggio che preferite

Unisco 2 cucchiai colmi di formaggio grattugiato, mescolo bene, l’impasto deve essere piuttosto sodo, altrimenti aggiungo ancora un cucchiaio di formaggio, aggiungo il sale

Riempio le patate belle colme

Le spolverizzo con del pane grattugiato, una macinata di pepe

Verso un filo di olio extravergine

Inforno a 200 gradi per 15/20 minuti fino a doratura

Potete servirle con altre verdure cavolfiori ad esempio come ho fatto io e la cena é pronta

FRITTATA CON CIPOLLE

Una gustosa e profumata frittata, per un pranzo senza pretese ma buonissimo accompagnatela con verdura cotta o cruda ed ecco risolto il problema pranzo con pochi ingredienti che in casa troviamo sempre

INGREDIENTI

6 UOVA

6 CUCCHIAI DI PARMIGIANO GRATTUGIATO o GRANA PADANO

2 GROSSE CIPOLLE (1 ROSSA E 1 BIANCA)

SALE

PEPE

OLIO EXTRAVERGINE

In una ciotola rompo le uova

Aggiungo il parmigiano grattugiato, sale e pepe

Batto leggermente con una frustina e tengo da parte

Affetto le cipolle con una mandolina molto sottili le metto in una padella con un goccio di olio e le lascio stufare dolcemente coperte, aggiungo poco sale e pepe

Quando sono pronte le verso nella ciotola con le uova

Mescolo bene

Aggiungo un poco di olio in una padella antiaderente e la scaldo bene quindi verso il composto

Copro con un coperchio e cuocio a fuoco basso finché inizia a rapprendere

Controllo che sia ben staccata dal fondo e facendo attenzione appoggio un coperchio e la rigiro, cuocio anche dall’altro lato, la servo calda accompagnata con cicoria lessata

OSSI DEI MORTI

Una vecchia ricetta che ho trovato sul quaderno di ricette della mia mamma, gli era stata data da una nostra cara amica, Franca che purtroppo non c’è più, quando veniva a trovarci portava questo enorme vassoio di biscotti che noi adoravamo, la mia mamma li conservava in una grande scatola di latta, ma purtroppo duravano pochissimo, croccanti e saporiti, un po’ spaccadenti ma fantastici, devo dire che sono risultati proprio come i suoi

INGREDIENTI 14/16 BISCOTTI

200 GR DI ZUCCHERO

130 GR DI FARINA 00

160 GR DI MANDORLE CON LA PELLE

2 ALBUMI (70 gr)

1 PIZZICO DI AMMONIACA PER DOLCI (si trova in farmacia o in bustine al supermercato nel reparto dolci)

VANIGLIA in polvere o bacca Trito a coltello le mandorle lasciandole piuttosto grosseIn una ciotola verso la farina, lo zucchero, la vaniglia e l”ammoniaca, mettete poca ammoniaca,mezzo cucchiaino scarso e non annusatela perché é molto forteMescolo e aggiungo gli albumiAggiungo le mandorle tritate e mescoloDeve risultare un impasto piuttosto appiccicoso Infarino il piano di lavoro con la farina e verso l”impasto, aggiungo ancora farina sulla superficie ed inizio ad appiattire l”impastoFormo un lungo filone che appiattisco con le mani, alto circa 1 cm A questo punto con un coltello taglio i biscottiLi infarino bene e li lascio riposare per almeno 2 o 3 oreRivesto una teglia con carta forno e dispongo i biscotti appoggiandoli vanno rigirati sottosopra tenendoli distanziatiCuocio a 170 gradi per 25 minuti poi abbasso a 100 gradi e lascio ancora 10 minuti, devono asciugare molto bene e diventare croccanti, quando si raffreddano induriscono ulteriormente, quando sono freddi trasferiteli in una scatola di latta