PANCAKE SENZA LIEVITO

Ottimi pancake adatti a chi é intollerante al lievito, ma ugualmente soffici, da gustare con marmellata, nutella o sciroppo di acero

INGREDIENTI

150 GR DI FARINA 00

2 UOVA

150 ML FI LATTE

50 GR DI ZUCCHERO

20 GR DI BURRO

1 CUCCHIAINO DI BICARBONATO

1 PIZZICO DI SALE

1 CUCCHIAINO DI VANIGLIA

Divido i tuorli dagli albumi e monto gli albumi ben fermi con le fruste elettriche

Monto i tuorli e lo zucchero con le fruste elettriche

Ottengo un composto gonfio e ben montato, aggiungo la vaniglia

Verso il latte

Aggiungo il burro fuso e monto

Setaccio la farina con il bicarbonato e un pizzico di sale e li aggiungo alle uova

Frullo, poi aggiungo gli albumi mescolando delicatamente dal basso verso l’alto con una spatola

Deve risultare un composto fluido e uniforme

Scaldo un padellino antiaderente e lo ungo leggermente di burro, verso un abbondante cucchiaio di impasto

Quando si iniziano a formare delle bollicine le giro

Lascio cuocere da ambo i lati

Lascio raffreddare i pancake su una gratella se non si consumano subito si conservano in frigorifero per alcuni giorni

TIRAMISÙ CON ORO SAIWA

Premetto che secondo me il vero tiramisù é con i savoiardi, non c’è storia, ma in molti mi hanno chiesto la variante con gli Oro Saiwa oppure con i Pavesini, non l’ho mai preparato, devo dire comunque che i miei ospiti l’hanno molto apprezzato, io resto della mia idea, buono ma niente a che vedere con il classico

INGREDIENTI

250 GR DI MASCARPONE

3 UOVA

70 GR DI ZUCCHERO

1 TAZZA GRANDE DI CAFFÈ

MEZZO BICCHIERINO DI RUM

36 BISCOTTI ORO SAIWA

CACAO AMARO

Separo i tuorli dagli albumi, in una ciotola metto i tuorli con lo zucchero

Li monto con le fruste elettriche finché sono ben montati

Aggiungo il mascarpone e continuo a montare

Aggiungo il rum

Monto gli albumi a neve ben ferma

Li aggiungo alla crema di mascarpone incorporandoli poco per volta mescolando con una spatola dal basso verso l’alto

Deve risultare una crema soffice ed omogenea

Con la carta stagnola ho preparato una striscia rinforzata e ho dato la forma rettangolare con ila base dei 6 biscotti che ho leggermente inzuppato nel caffè freddo

Verso una parte di crema poi ricopro con un altro strato di biscotti e continuo così con crema e biscotti

Termino con la crema e livello bene, copro con la pellicola e metto in frigorifero per alcune ore

Al momento di servirlo cospargo la superficie con cacao amaro

CREMA DI CAVOLO NERO E ZUCCA

Una crema saporita, sana, confortante e dietetica una ricetta per tutti, vegani, vegetariani, il cavolo nero ha grandi proprietà nutrizionali antitumorali, ricco di antiossidanti e calcio dal sapore leggermente amarognolo, che si compensa bene con la dolcezza della zucca

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

200 GR DI CAVOLO NERO

500 GR DI ZUCCA

1 CIPOLLA ROSSA

SALE

PEPE

OLIO EXTRAVERGINE

CROSTINI DI PANE

SEMI DI ZUCCA

SEMI DI SESAMO

Elimino la costa centrale del cavolo nero

Lavo le foglie

Le taglio a strisce e tengo da parte 4 foglie intere

Pulisco la zucca e la taglio a cubetti

Trito la cipolla

Metto la cipolla in una casseruola con dell”olio extravergine e lascio soffriggere

Aggiungo il cavolo nero e lascio appassire per qualche minuto poi aggiungo la zucca mescolo e verso del brodo vegetale o acqua

Regolo di sale e pepe

Copro con un coperchio e lascio cuocere circa 20 minuti finché la zucca é spappolata quindi la frullo con un mixer ad immersione

Aggiungo anche un filo di olio, deve risultare una crema piuttosto densa

Prendo le foglie che avevo tenuto da parte, le ungo di olio sia sopra che sotto, le appoggio sulla placca del forno ricoperta di carta, cospargo con semi di sesamo e inforno a 180 gradi per circa 15 minuti, devono diventare delle chips croccanti

In un padellino verso un goccio di olio, aggiungo i crostini di pane e 2 cucchiai di semi di zucca e lascio tostare, aggiungo un pizzico di sale

Verso la zuppa nei piatti, distribuisco i crostini di pane, i semi di zucca e un filo di olio, per i non vegani potete mettere del parmigiano

PAN BRIOCHE CON CONFETTURA DI AMARENE

Per una colazione golosa, un pan brioche morbido soffice e goloso, facile, ci vuole solo un po’ di pazienza per la lievitazione

INGREDIENTI

500 GR DI FARINA 0

100 GR DI ZUCCHERO

1 UOVO

4 GR DI LIEVITO SECCO O 15 FRESCO

80 GR DI OLIO DI SEMI MAIS O GIRASOLE

250 ML DI ACQUA O LATTE

1 PIZZICO DI SALE

1 LIMONE LA BUCCIA GRATTUGIATA

1 VASETTO DI CONFETTURA DI AMARENE O QUELLA CHE PREFERITE

Potete impastare con l’impastatrice, ma siccome non tutti l’hanno la preparo a mano, in una ciotola verso la farina, ne tengo una ciotolina da parte

Aggiungo l’uovo, lo zucchero

Sciolgo il lievito nell’acqua e lo aggiungo alla farina

Mescolo e aggiungo la buccia di limone grattugiato

Verso l’olio

Aggiungo un pizzico di sale e amalgamo

Verso il composto che sarà piuttosto appiccicoso sulla spianatoia dove ho versato la farina che avevo tenuto da parte ed inizio ad impastare

Impasto a lungo se serve aggiungo ancora poca farina, devo ottenere un impasto liscio ed omogeneo, ungo con poco olio una ciotola, metto l’impasto ungo leggermente la superficie, copro con la pellicola e metto a lievitare per 3 ore in forno spento con la luce accesa

L’impasto é raddoppiato

Lo verso sulla spianatoia leggermente unta

Lo schiaccio delicatamente allargandolo e creando un rettangolo alto circa 1 cm, l’impasto sarà morbido

Distribuisco la confettura su metà impasto nel senso della lunghezza

Prendo il lato superiore e chiudo a libro

Sigillo bene su tutti i lati con una leggera pressione

Con le mani lo stringo a mo di rotolo e pratico un taglio centrale su tutta la lunghezza lasciando attaccate le estremità

Lo arrotolo su se stesso, la marmellata tende ad uscire, ma va bene così

Imburro e infarino una teglia a ciambella e dispongo l’impasto ad anello, copro con una pellicola e lascio lievitare ancora 2 ore

Intanto porto il forno ventilato a 175 gradi o 180 statico, l’impasto é raddoppiato, spolverizzo con zucchero semolato e inforno per 30 minuti, se dovesse colorire troppo copritelo con un foglio di alluminio e proseguite la cottura

Fate la prova stecchino per verificare la cottura

Lasciatelo raffreddare prima di sformarlo

Una ricetta tratta da “TUTTI A TAVOLA“

RIBOLLITA TOSCANA

Un classico della cucina toscana, per farlo bene non bisogna avere fretta, piatto povero di recupero viene utilizzato anche il pane raffermo, fondamentale il cavolo nero, ottima per i vegani omettendo il formaggio finale

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

1 CAROTA GRANDE

1 CIPOLLA GRANDE

1 COSTA DI SEDANO GRANDE

2 PATATE GRANDI

1 SPICCHIO DI AGLIO

1 MEZZA VERZA (OTTIMO AGGIUNGERE ANCHE LE BIETOLE)

1 MAZZO DI CAVOLO NERO

4 POMODORI PELATI O 1 SCATOLA DI SALSA

2 SCATOLE DI CANNELLINI O CANNELLINI FRESCHI LESSATI

ROSMARINO

SALVIA

BRODO VEGETALE

OLIO EXTRAVERGINE

SALE

PEPE

PARMIGIANO O PECORINO GRATTUGIATO A PIACERE( NO PER I VEGANI)

Preparo un trito grossolano di carota, sedano e cipolla, lo metto in padella con olio e lascio soffriggere

Aggiungo le patate a cubetti e lascio rosolare

Aggiungo i pelati che ho sbollentato, tolto la buccia e taglio a cubetti, oppure aggiungere i pelati in scatola, preparo un mazzetto aromatico

Aggiungo sale e pepe, lascio andare 5 minuti poi aggiungo la verza e il cavolo nero tagliato a striscioline, il cavolo nero si pulisce eliminando la costa centrale, basterà prendere il gambo e sfilare le foglie che si staccheranno facilmente

Aggiungo il brodo vegetale caldo fino a coprire

Lascio cuocere dolcemente per 2 ore mescolando di tanto in tanto, trascorso il tempo la zuppa risulterà densa e quasi cotta, aggiungo una scatola di cannellini scolati dalla loro liquido

L”altra scatola la frullo con un mixer ad immersione con un goccio di brodo

Mescolo, copro e cuocio ancora mezz’ora deve risultare piuttosto densa

A questo punto la lascio riposare fino al giorno dopo, quando la riprendo, la scaldo molto bene, preparo le ciotole in terracotta e metto sul fondo il pane raffermo tagliato spesso e verso un goccio di olio

Verso la zuppa bollente, cospargo di parmigiano o pecorino, i vegani lo omettano, verso un filo di olio e passo 5 minuti sotto il grill a dorare leggermente

Questo passaggio é facoltativo ma da un gusto in più

Riscaldata se avanza anche dopo un paio di giorni é ancora più buona, alcuni cuociono il pane mescolatndolomdirettamente a pezzi nella zuppa

CREMA DI CAVOLFIORE CURCUMA E PECORINO RICETTA LIGHT

Una ricetta semplice, gustosa e light davvero particolare

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

1 CAVOLFIORE ROMANO O BIANCO

200 ML DI LATTE

ACQUA QB

2 CUCCHIAINI DI CURCUMA

100 GR DI PECORINO GRATTUGIATO

SALE

PEPE

OLIO EXTRAVERGINE

40 GR DI SEMI DI ZUCCA

Cuocio il cavolfiore a vapore lo metto direttamente il una pentola

Aggiungo la curcuma

Verso il pecorino, il latte e 2 bicchieri di acqua

Regolo di sale e pepe, frullo con un mixer, se serve aggiungete ancora acqua, deve risultare una crema piuttosto densa, assaggiatela e regolate il gusto, aggiungete se serve ancora curcuma e sale e pepe

In un pentolino faccio tostare i semi di zucca con un filo di olio e una macinata di pepe

Distribuisco la crema nei piatti, aggiungo i semi di zucca tostati, una spolverata di pecorino e un filo di olio, ho tostato dei crostini di pane con un filo di olio, devono essere croccanti, li servo con la crema

TACCHINO ARROTOLATO CON FRITTATA PROSCIUTTO E FORMAGGIO

Un ottimo secondo piatto saporito e gustoso, potete prepararlo anche in anticipo e scaldarlo al momento dell’utilizzo, potete farcirlo a piacere, anche con mortadella, speck e verdure a piacere, zucchine, spinaci ecc….

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

1 KG DI FESA DI TACCHINO

3 UOVA

3 CUCCHIAI DI PARMIGIANO GRATTUGIATO

5 FETTE DI PROSCIUTTO COTTO

6/7 FETTINE DI FORMAGGIO A VOSTRO PIACERE IO FORMAGELLA AL TARTUFO

7/8 FETTINE DI PANCETTA TESA

1 BICCHIERE DI VINO BIANCO

ROSMARINO

BRODO DI POLLO O VEGETALE

OLIO EXTRAVERGINE

SALE

PEPE

Apro a libro la fesa di tacchino, la appiattisco cercando di dare una forma rettangolare, per non stracciare la carne la copro con un foglio di pellicola e batto con il batticarne, rendendola piuttosto sottile circa 1 cm

In una ciotola rompo le uova, aggiungo il parmigiano, sale e pepe

Li batto leggermente

Divido in 3 parti e preparo le frittatine sottili, meglio utilizzare un pentolino antiaderente il mio é rettangolare unto con poco olio

Le preparo tutte e tre

Stendo il prosciutto sulla carne

Appoggio le frittatine e al centro le fettine di formaggio

Piego su se stesso formando un bel rotolo che avvolgo nella pancetta

Dispongo dei rametti di rosmarino e lego il rotolo con spago da cucina

In una grande pentola verso dell”olio extravergine e rosolo il rotolo da tutti i lati

Sfumo con il vino bianco

Aggiungo qualche mestolo di brodo, sale e pepe, lascio cuocere per circa 40 minuti girandolo spesso e aggiungendo se serve altro brodo

A cottura ultimata tolgo l’arrosto dalla pentola e lo lascio raffreddare, intanto filtro il liquido di cottura in un pentolino, aggiungo una noce di burro, un cucchiaio di amido di mais sciolto nel brodo, porto sul gas e lascio addensare per avere un sughetto denso ma fluido, affetto l’arrosto

Lo dispongo in una pirofila e irroro con il sugo, servitelo con contorno a pacere, io ho preparato degli champignon trifolati, ottimo con patate puré o verdure a piacere

FRITTELLE CON MELE E UVETTA

Premetto che non amo il fritto, non per il gusto ma per la puzza che lascia in casa, mio marito odia questo odore quindi ho sempre evitato di farlo optando per cotture al forno, adesso ho trovato la soluzione, ho comperato una piastra elettrica e quando devo friggere esco in giardino e il problema é risolto e devo dire che sono proprio soddisfatta delle mie prime frittelle

INGREDIENTI

300 GR DI FARINA 00

60 GR DI ZUCCHERO + 20 GR DI ZUCCHERO

3 UOVA

8 GR DI LIEVITO PER DOLCI

50 GR DI LATTE

30 GR DI OLIO DI MAIS O GIRASOLE

100 GR DI UVETTA

1 LIMONE BUCCIA E SUCCO

1 BICCHIERINO DI GRAPPA O RUM

1 CUCCHIAINO DI CANNELLA

1 PIZZICO DI SALE

2 MELE

1 LITRO DI OLIO DI ARACHIDI PER FRIGGERE

ZUCCHERO A VELO

Metto il ammollo l’uvetta con la grappa o l’acqua

Sbuccio le mele, le taglio a cubetti piccoli le metto in una ciotola con lo il succo di 1 limone e la buccia grattugiata

Aggiungo la cannella

Lo zucchero, (20 gr) mescolo e metto da parte

In una ciotola rompo le uova, unisco lo zucchero rimasto, un pizzico di sale e mescolo con una frustina

Aggiungo il latte

Verso l’olio

Mescolo il lievito alla farina

Aggiungo la farina poca per volta alle uova

Mescolo con una spatola, risulterà un impasto piuttosto denso

Aggiungo le mele e l’uvetta strizzata

Amalgamo bene, intanto ho scaldato l”olio a 170 gradi e inizio a friggere, aiutandomi con due ccucchiaini verso il composto in piccoli mucchietti inserendone pochi per volta

Quando cominciano a colorire li giro finché assumono un bel colore dorato

Scolo le frittelle su fogli di carta assorbente e le cospargo con abbondante zucchero a velo

Belle, buone, gonfie ottime tiepide ma anche fredde

CHEESECAKE SENZA COTTURA CON FRUTTI DI BOSCO

Molte sono le ricette dei cheesecake, con ricotta, mascarpone, Philadelphia, questa é buonissima, tante varianti, questa é una delle migliori che ho provato, cremosa troppo golosa, io l’ho voluta alta ma se la volete più bassa utilizzate una tortiera di 24 cm

INGREDIENTI TORTIERA 20 CM DIAMETRO

BASE

200 GR DI BISCOTTI SECCHI TIPO DIGESTIVE O ORO SAIWA

100 GR DI BURRO

CREMA

500 GR DI FORMAGGIO PHILADELPHIA

300 ML DI PANNA FRESCA (+ 4 Cucchiai per la gelatina)

100 GR DI ZUCCHERO A VELO

8 GR DI GELATINA IN FOGLI

1 LIMONE LA SCORZA GRATTUGIATA

COPERURA

300 GR DI FRUTTI DI BISCO CONGELATI

4 CUCCHIAI DI MARMELLATA DI LAMPONI O FRUTTI DI BISCO

Trito finemente i biscotti, sciolgo il burro e li mescolo insieme

Ricopro il fondo di una tortiera con carta forno e i bordi con una striscia di acetato, se non lo avete mettete la carta forno, distribuisco il composto livellandolo e compattandolo bene, io l’ho lisciato con un batticarne, metto in frigorifero e preparo la crema

Metto ad ammollare in acqua fredda la gelatina per 10 minuti, poi la strizzo, la metto in un pentolino con i 4 cucchiai di panna, la sciolgo dolcemente sul fuoco e la lascio intiepidire

In una ciotola verso il Philadelphia con lo zucchero a velo e lavoro con le fruste elettriche

Quando é ben cremosa aggiungo la scorza grattugiata di un limone

Aggiungo a filo la gelatina sciolta frullando

Monto la panna ben fredda lasciandola a lucido, cioè non montata del tutto ma morbida

Aggiungo la panna alla crema mescolando delicatamente dal basso verso l’alto

Verso la crema sulla base biscotto

Livello bene con una spatola e metto in frigorifero per almeno 4 ore, io la preparo sempre il giorno prima

In un pentolino verso i frutti di bosco congelati con la marmellata, li scaldo sul fuoco e li lascio ammorbidire, lii passo attraverso un colino perché non amo i semini, la salsa deve essere densa, se non lo fosse restringetela sul fuoco oppure aggiungete un cucchiaino di amido di mais

Quando é fredda e densa la verso sopra la torta

Livello bene e ripongo ancora in frigorifero

Buonissima cremosa, farete un figurone, se volete potete decorarla con frutti di bosco freschi

CAPPELLO DEL PRETE DI VITELLO CON I FUNGHI

Un secondo piatto saporito e tenerissimo, un taglio di carne che si utilizza sia per arrosti ma anche bollito, tenero quello di manzo ma di vitello é speciale, si taglia con la forchetta, potete servirlo con un puré oppure anche con la polenta

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

1 KG DI CAPPELLO DA PRETE DI VITELLO

400 GR DI FUNGHI CHAMPIGNON

1 BICCHIERE DI VINO BIANCO

2 BICCHIERI DI BRODO

20 GR DI BURRO

1 CARTA

1 GAMBO DI SEDANO

1 CIPOLLA

1 SPICCHIO DI AGLIO

PREZZEMOLO

SALE

PEPE

OLIO EXTRAVERGINE

Pulisco bene la carne da eventuale cartilagini

Pulisco le verdure per il soffritto

Trito le verdure con un mixer e le metto in una pentola con abbondante olio e lascio soffriggere

Aggiungo la carne e rosolo bene da tutti i lati

Regolo di sale e pepe

Sfumo con il vino bianco e lascio evaporare

Aggiungo il brodo, copro con un coperchio e lascio cuocere per 1 ora girando ogni tanto e aggiungendo brodo se serve

Pulisco i funghi togliendo la parte terrosa e anche la pellicina che ricopre i funghi e li taglio a fettine

Dopo 1 ora aggiungo i funghi

Lascio cuocere ancora una mezz’ora, pungo la carne per verificare la cottura, deve essere morbidissima

Nel bicchiere del mixer metto 2/3 cucchiai di funghi e del sugo e frullo per ottenere una morbida crema, tolgo la carne e la lascio intiepidire sopra un tagliere, verso la crema ottenuta in padella

Aggiungo il burro e il prezzemolo tritato, il sugo deve essere denso e ben amalgamato

Taglio la carne intiepidita

La dispongo in una pirofila e copro con il sugo, io la preparo in anticipo e la riscaldo al momento dell’utilizzo, in questo modo la carne si insaporirà ulteriormente