STECCHE DI PANE FARCITE (RICETTA DI JIM LAHEY)

IMG_1266.JPG

Devo ringraziare per questa ricetta chi l’ha creata ma anche Vittorio del blog “VIVA LA FOCACCIA” che ha indicato un bellissimo libro di Jim Lahey che insegna la tecnica del pane senza impasto a lunga lievitazione, molta idratazione e con pochissimo lievito, che ho sperimentato in parecchie ricette ed è a dir poco fantastico!!!
Con questa ricetta otterrete 4 stecche da 45 cm circa 150 gr di peso

INGREDIENTI

400 gr di Farina 0
3 gr di sale
3 gr di zucchero
1 gr di lievito disidratato
350 gr di acqua
Farina extra per lo spolvero
3 gr di sale grosso
Olio extravergine

Potete decidere di lasciarle semplici o farcirle con pomodorini, cipolle, olive

In una capiente ciotola verso la farina, il sale e lo zucchero

IMG_1233.JPG

Aggiungo 1 gr di lievito

IMG_1235.JPG

Verso l’acqua e mescolo con un mestolo per 30 secondi

IMG_1236.JPG

Deve risultare un impasto umido e appiccicoso

IMG_1237.JPG

Avvolgo la ciotola con una pellicola e lascio riposare a temperatura ambiente dalle 12 alle 18 ore

IMG_1238.JPG

Io l’ho lasciata 15 ore, l’impasto risulterà tutto coperto da bollicine e sarà più che raddoppiato di volume

IMG_1239.JPG

Aiutandomi con una spatola lo rovescio sul piano di lavoro abbondantemente infarinato

IMG_1240.JPG

Aiutandomi con una spatola piego l’impasto a metà, risulterà piuttosto molle

IMG_1241.JPG

Poi lo giro e lo piego in tre, portando un lato fino a metà

IMG_1242.JPG

Poi l’altro lato a sovrapporre

IMG_1243.JPG

Ripeto questo operazione due o tre volte, poi modello fino ad ottenere una palla liscia che spennello di olio e cospargo con 1/4 di cucchiaino di sale grosso, la ricetta prevede di appoggiare l’impasto su un canovaccio infarinato, secondo me è meglio lasciarla su una placca infarinato

IMG_1247.JPG

Cospargo la superficie con un po’ di farina anche di mais se volete, in modo che quando la ricoprite con il canovaccio non si appiccicherà, quindi copro l’ impasto con il canovaccio e la lascio lievitare in un luogo caldo e lontano da correnti per 1 o 2 ore, io l’ho lasciata dentro il forno spento che avevo prima appena intiepidito

IMG_1248.JPG

Dopo circa un’ora e mezzo tolgo l’impasto dal forno spento e lo accendo portandolo a 250 gradi
L’impasto intanto è quasi raddoppiato, provate a schiacciare l’impasto con un dito, per circa mezzo cm, se l’impronta scompare subito lasciate lievitare ancora 15 minuti
Riprendo l’impasto

IMG_1259.JPG

Lo taglio in 4 parti , con il canovaccio sotto ho fatto fatica a tagliare, è per questo che consiglio una placca

IMG_1260.JPG

Prendo un pezzo di impasto e lo appoggio sulla teglia da forno ben oliata e lo allungo lasciando tra un filone e l’altro circa 2 cm

IMG_1261.JPG

Adesso potete decidere se lasciare le stecche semplici, basterà spennellarle di olio e aggiungere poco sale grosso
Altrimenti aggiungete premendo un po’ nell’impasto dei pomodorini tagliati a metà con la parte tagliata verso l’alto con infilati dei pezzettini di aglio, oppure olive verdi e nere o della cipolla che ho affettato e lasciata appassire in padella, del timo e origano

IMG_1263.JPG

Spennello di olio, aggiungo il sale grosso e inforno a 250 gradi per circa 15/25 dipenderà dal vostro forno
Ed ora gustatele, se le lasciate qualche ora prima di consumarle per via del sale tendono a diventare morbide, basterà riscaldarle un momento

IMG_1275.JPG

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...