CANTUCCINI DI ROBERTO RINALDINI

   Buonissimi, leggermente speziati, un grazie particolare al Maestro pasticcere Roberto Rinaldini che sul suo blog ha condiviso la sua splendida ricetta, non so se lui li prepara con lo stesso procedimento, io ho cercato di eseguire la ricetta secondo le poche indicazioni date, comunque il risultato è eccellente e uno tira l’altro, adattissimi per fare piccoli sacchettini da regalare a Natale, buoni comunque tutto l’anno accompagnateli a fine pasto con un vino da dessert, li apprezzeranno, fidatevi!!!!! 

INGREDIENTI

270 gr farina

250 gr di zucchero di canna

250 gr di frutta secca mandorle o altro

2 uova

50 gr di burro

2 arance e 2 limoni la buccia grattugiata

1 bacello di vaniglia

40 gr di liquore all’arancio

4 gr di cannella

3 gr di sale

10 gr di lievito per dolci

Io ho adoperato un’impastatrice ma potete fare anche a mano, nella ciotola verso lo zucchero di canna e il burro

 Unisco la farina, il lievito

 Aggiungo la cannella 

 Verso il sale 

 Tolgo i semi alla bacca di vaniglia e li aggiungo 

 Unisco la buccia grattugiata dei limoni e delle arance 

 Aggiungo le uova e il liquore 

 Impasto velocemente 

 Quando tutto è ben amalgamato aggiungo le mandorle con la buccia, ne avevo alcune anche senza, lavoro per pochi minuti finché saranno inglobate nell’impasto

 Tolgo l’impasto dalla ciotola lo porto sul piano di lavoro leggermente infarinato, risulterà appiccicoso, mi aiuto con una spatola, divido l’impasto in 3 parti

 Formo tre rotoli regolari lunghi come la teglia e li adagio sopra la carta forno distanziati fra loro perchè in cottura si allargano

Io li ho lasciati riposare in frigorifero per mezz’ora poi li ho infornati a 180 gradi per 25 minuti, state attenti che non si coloriscano troppo 

 Li lascio raffreddare un po’, poi con un coltello affilato taglio  dei tocchetti larghi circa 1 cm e mezzo

 Li dispongo nuovamente sulla placca del forno e li inforno nuovamente  a 150 gradi per circa 10 minuti, devono risultare ben tostati, considerate che raffreddandosi induriscono 

 Lasciateli raffreddare completamente prima di riporli in scatole di latta o confezionati in sacchettini per alimenti per fare dei piccoli regali 

    

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...