FILETTO DI TINCA DEL LAGO DI GARDA AL FORNO

Mi hanno regalato una stupenda tinca del Lago di Garda di 2 kg, enorme, al momento panico!! !!!!Come cavolo si cucina? I cavolini li avevo quindi ho improvvisato e il risultato é stato fantastico una polpa alta, morbida con una panure veramente profumata e saporita

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

1 tinca 2 kg

1 spicchio di aglio

Salvia

Rosmarino

Prezzemolo

Origano

Alloro

100 gr di pane grattugiato

100 gr di grana grattugiato

Sale

Pepe

Cannella

Olio extravergine del Garda

Eviscero e lavo accuratamente la tinca raschiando bene la pelle, la asciugoCon on coltello molto affilato incido la schiena intorno alle branchieInfilo il coltello a contatto della lisca centrale e faccio scorrere fino alla codaTolgo il primo filetto, poi capovolgo il pesce e tolgo il secondoLi rifilo bene Con una pinzetta elimino le piccole lische, un po’ difficili da togliere perché hanno la forma di un uncino, preparo le erbe aromatiche lavateIn una ciotola mescolo il pane grattugiato e il formaggioUnisco le erbe aromatiche tritate con lo spicchio di aglio, un cucchiaino di cannella, il sale, il pepeMescolo bene, prendo i filetti dalla parte della pelle e li ungo con l”olioLi cospargo dal lato della pelle con metà della panure pressandola beneLi appoggio su una placca ricoperta di carta forno con la polpa verso l”alto, sotto verso dell’olio e fiocchetti di burro, Ricopro con l”altra metà di panureAdagio i filetti, completo con olio e burro, inforno a 170 gradi per 1 oraDurante la cottura li bagno con il sugo che si é formato, io ho accompagnato la tinca con cavolini di Bruxelles lessati e saltati in padella con olio e burro e cosparsi di parmigiano

Annunci