SEMIFREDDO AL MIELE DI ACACIA CON NOCCIOLE CARAMELLATE E OLIO EXTRAVERGINE DEL GARDA

Un dolce ottimo come fine pasto, dal gusto delicato che prende forza con il gusto intenso delle nocciole caramellate e dal gusto straordinario del nostro olio extravergine del Garda, potete preparo in anticipo e al momento del bisogno si estrae dal freezer e in un momento si ammorbidisce

INGREDIENTI PER 9/10 PORZIONI

SEMIFREDDO

4 TUORLI

210 G DI ALBUMI

100 G DI MIELE DI ACACIA

1 BACELLO DI VANIGLIA

200 ML DI PANNA FRESCA

50 G DI ZUCCHERO

CROCCANTE ALLE NOCCIOLE

100 G DI ZUCCHERO

100 G DI NOCCIOLE SPELLATE E TOSTATE

In una ciotola verso i tuorli con il miele, mi raccomando le uova a temperatura ambienteEstraggo i semi dalla bacca di vaniglia Li unisco ai tuorli e li monto con le fruste elettriche Monto la panna a lucido, mi raccomando deve essere ben fredda, a lucido cioè morbidaMonto gli albumi con lo zuccheroDevono essere lucidi e ben montatiI composti montati sono prontiUnisco poco per volta la meringa e la panna ai tuorliMescolo delicatamente dal basso verso l”altoDistribuisco il composto in mono porzioni, ma se volete potete fare uno stampo unico tipo plumcake e poi servirlo tagliato a fette, metto nel congelatorePreparo il croccante, in un pentolino sciolgo lo zucchero, se volete potete unire un goccio di acqua, e quando inizia a colorire butto tutte le noccioleContinuo la cottura, le nocciole diventeranno pian piano lucide e dorate, attenzione a non bruciare lo zucchero Verso le nocciole su un piano rivestito di carta forno le livello e lascio raffreddareQuando sono fredde le trito grossolanamenteA questo punto tolgo il semifreddo dallo stampo e lo appoggio sul piatto di portata, distribuisco le briciole di nocciole e finisco con un filo di olio extravergine

BUDINO AL LIMONE

Un budino leggero e fresco che ameranno gli amanti del limone, un ottimo fine pasto da servire con la frutta che più vi piace

INGREDIENTI PER 4 BUDINI

3 TUORLI

1 UOVO INTERO

150 GR DI SUCCO DI LIMONE

150 GR DI ZUCCHERO

210 GR DI LATTE

40 GR DI MAIZENA

LA BUCCIA DI 2 LIMONI BIOLOGICI GRATTUGIATA

Grattugio la buccia di 2 limoniSpremo i limoni e ottengo 150 gr di succoIn un pentolino metto le uova e lo zucchero e lo monto con le fruste elettricheQuando sono chiare e spumose aggiungo la maizena e la buccia grattugiata dei limoniMonto ancora, unisco il succo del limoneAggiungo il latteOttengo un composto liscioPorto sul fuoco a fiamma dolce e lascio addensare continuando a mescolare energicamente, attenzione a non farlo attaccare, pochi minuti ed é prontoPrendo delle ciotolineo stampini da budino, le ungo leggermente con olio di mais e suddivido il compostoRipongo in frigorifero per almeno 2 ore, si possono servire con frutta fresca, io ho utilizzato una piccola macedonia di fragole o con qualche ciuffetto di marmellata di limoni, la ricetta la trovate nel blog

TORTA IN TAZZA A MICROONDE CON PERE CACAO E CANNELLA

Torta facilissima e veloce sia come preparazione che come cottura utilizzando un microonde, veramente buona, quando avete voglia di un dolce ma non avete niente in casa, con questi pochi ingredienti otterrete un dolce delizioso senza dover pesare nulla, in 15 minuti compresa preparazione e cottura avrete un dolce da leccarsi i “baffi”

Potete fare una variazione, se non amate il cacao e le pere, semplice al posto di un cucchiaio di cacao sostituite con un altro cucchiaio di farina (quindi 4) e al posto della pera una mela

INGREDIENTI PER 2 TAZZE

1 uovo

1 pera

3 cucchiai di farina 00

1 cucchiaio di cacao amaro

3 cucchiai di zucchero

15 gr di burro

2 cucchiai di latte

1 pizzico di vaniglia

1 pizzico di sale

1/2 cucchiaino di cannella (facoltativo)

1/2 bustina di lievito per dolci (8 gr)

Sbuccio la pera e la taglio a cubetti piccoli, se volete potete spremere del succo di limone per evitare che la frutta annerisca, ma se siete veloci non serve

In una ciotola sciolgo il burro a microonde e aggiungo lo zucchero

Aggiungo l’uovo e mescolo con una frusta

Unisco il latte

Un pizzico di vaniglia e un pizzico di sale

Setaccio farina, cacao e lievito e li unisco al liquido

Unisco mezzo cucchiaino di cannella

Mescolo bene deve risultare una crema liscia

Aggiungo le pere tagliate a cubetti

Le incorporo bene al composto

Imburro 2 tazze adatte al microonde piuttosto capienti perché in cottura aumentano

Suddivido il composto

Cuocio al microonde alla massima potenza (750 watt) per 3 minuti e mezzo, ad ecco pronte calde e profumate con un impasto leggermente umido, strabuone!!!!

Ottime per una merenda e non solo, accompagnate con un buon the

Lasciatele leggermente intiepidire e gustatele

PANNA COTTA AL BICCHIERE CON FRUTTA DI STAGIONE

Una semplice panna cotta servita in mini bicchieri con tanta frutta fresca di stagione, mono gusto oppure inserite una piccola macedonia a voi la scelta

INGREDIENTI PER 4 BICCHIERINI

250 ml di panna fresca

38 gr di zucchero

4 gr di fogli di gelatina

1 goccio di liquore amaretto (facoltativo)

Mezza bacca di vaniglia

Frutta a piacere io ho utilizzato:

Kiwi, fragole, pesche, ciliegie

Mezzo limone

4 cucchiaini di zucchero

Metto ad ammollare in acqua molto fredda la gelatina per circa 10 minuti

Incido la bacca di vaniglia, estraggo i semi e li metto in un pentolino inserendo anche il bacello, verso 3/4 della panna 

Aggiungo lo zucchero

Se vi piace aromatizzate con un goccio di amaretto o rum o limoncello a voi la scelta

Scaldo fino a sfiorare il bollore quindi tolgo dal  gas

Inserisco la gelatina strizzata e mescolo bene

Unisco la panna fredda che ho tenuto da parte e mescolo

Filtro attraverso un colino per eliminare eventuali impurità della vaniglia

Appoggio dei bicchierini semi orizzontali, io li ho appoggiati in uno stampo per muffin

Verso fino all’orlo del bicchierino la panna cotta e facendo molta attenzione la ripongo a solidificare in frigorifero

Una volta solidificati potete raddrizzarli

Preparo una piccola dadolata dei frutti che ho scelto e aggiungo ad ognuna qualche goccia di limone per evitare che annerisca

Aggiungo un cucchiaino di zucchero e mescolo 

Riempio i bicchierini con la frutta, separata o mescolata insieme come più vi piace


Se vi avanza della frutta potete preparare dei piccoli bicchierini di  macedonia, conservate in frigorifero fino al momento del servizio

TIRAMISÙ ALLE FRAGOLE E LIMONCELLO CON CIOCCOLATO BIANCO

INGREDIENTI ( TEGLIA  33 X 21 )

500 gr di mascarpone

6 uova

120 gr di zucchero ( 100 per i tuorli e 20 per gli albumi)

500 gr di fragole ( più alcune per decorare)

1 limone (buccia e succo)

30 gr di zucchero (per le fragole)

Mezzo bicchierino di limoncello

45 savoiardi circa

BAGNA AL LIMONCELLO

100 gr al limoncello

250 gr di acqua

2 limoni (succo e buccia)

40 gr di zucchero

Per la bagna potete decidere voi se mettere più o meno limoncello, dipende se vi piace più o meno alcolico, comunque assaggiatela prima di inzuppare i savoiardi, mi raccomando inzuppateli poco altrimenti si disfano, ricordate che anche le fragole rilasciano il loro liquido

 Prima operazione preparare la bagna che poi deve raffreddare, in un pentolino verso l’acqua, il succo dei limoni, la buccia grattugiata e il limoncello

Porto a bollore, finchè lo zucchero è sciolto poi lascio raffreddare

Taglio le fragole a pezzettini, le metto in una ciotola verso lo zucchero, il succo e la buccia grattugiata del limone, mescolo e lascio riposare

Preparo la crema, separo i tuorli dagli albumi, monto i tuorli con i 100 gr di zucchero, (20 li tengo per gli albumi) finchè sono bianchi e spumosi, aggiungo il mascarpone e continuo a montare

Aggiungo mezzo bicchierino di limoncello

Monto gli albumi aggiungendo poco per volta i 30 gr di zucchero

Li aggiungo poco per volta alla crema di mascarpone mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per non smontarli

Deve risultare una crema soffice e omogenea

Rivesto una teglia con i savoiardi inzuppandoli molto velocemente nella bagna ormai fredda

Verso la metà della crema e metà delle fragole, se ci fosse troppo sugo, sgocciolatele leggermente

Ricopro con un altro strato di savoiardi sempre leggermente inzuppati

Ricopro con le fragole rimaste

Aggiungo il resto della crema rimasta

Trito una tavoletta di cioccolato bianco 

La sbriciolo su tutta la superficie e decoro con alcune fragole

Ripongo in frigorifero per alcune ore

CREMA PASTICCIERA DI LUCA MONTERSINO

 Tratta dal bellissimo libro di Luca Montersino “PECCATI DI GOLA”,  io ho preparato mezza dose e l’ho utilizzata per farcire i bigné per una bignolata, pochi passaggi per un risultato eccellente anche la preparazione diversa dalle solite, senza dover continuare a mescolare e la certezza che nulla si appiccica, da provare assolutamente!!!

INGREDIENTI ( per 1,6 kg di crema)

800 gr di latte intero fresco

200 gr di panna fresca

300 gr di tuorli

300 gr di zucchero

35 gr di amido di mais

35 gr di amido di riso

1/2 bacca di vaniglia 

 In un pentolino meglio antiaderente verso latte e panna 

 Tolgo i semi alla bacca di vaniglia, i semi li unisco allo zucchero perchè se si uniscono al latte e panna quando formerà la pellicina si ingloberanno e  andirebbero sprecati

 Verso solo la bacca vuota nel latte e panna

 Con le fruste elettriche monto lo zucchero le uova e la vaniglia finchè diventano gonfi e chiari 

 Unisco gli amidi setacciati 

 L’amido di mais da struttura mentre l’amido di riso da cremosità, li mescolo con una spatola 

 Porto sul fuoco  panna e latte, quando inizia a bollire verso il composto di uova senza mescolare

 Attendo che tutto intorno ai bordi del pentolino il latte inizi a bollire 

 E quando anche al centro si formano degli sbuffi 

 Solo allora entro con la frusta, mescolo per mezzo minuto poi spengo il fuoco 

 Continuo a mescolare energicamente fuori dal fuoco finchè si sarà formata una crema liscia e lucida 

 La stendo immediatamente in una larga pirofila (meglio se è fredda), in modo che si raffreddi velocemente, vedrete che non ci sarà nulla di appiccicato

Livello bene la crema quindi prendo la pellicola e la ricopro appoggiandola a contatto della crema, evitando così la condensa e la proliferazione batterica, mettetela a raffreddare in abbattitore se lo avete o in frigorifero, quando poi la utilizzerete basterà lavorarla un attimo con una spatola per ammorbidirla

 Ecco pronta questa golosa crema che potrete utizzare in mille modi, come farcitura per torte, per bigné, con l’aggiunta di panna montata per deliziosi dolci al bicchiere ecc.ecc Quando è ancora calda potete aggiungere del cacao o cioccolato fuso per ottenere la crema pasticciera al cioccolato e potete aromatizzarla con la buccia grattugiata di limone, arancia, lime 

Sul blog troverete la ricetta dei “BIGNÈ” sempre una ricetta di Luca Montersino, io li ho farciti con questa stupenda crema e li ho ricoperti di glassa al cioccolato, una vera “libidine” 

  

CHANTILLY DI YOGURT CON GELEÉ DI ALBICOCCHE E STREUSSEL

  Un morbido dessert non troppo dolce con una gelatina di albicocche leggermente acidula che contrasta con questa granella croccante un fine pasto delizioso!!! Una ricetta che ho trovato sul “blog di Pinella ” e ho riproposto ai miei ospiti con successo, io ho dimezzato la dose, con la ricetta qui sotto potete ottenere 12 porzioni anche di più se fate dei bicchierini molto piccoli

INGREDIENTI PER LA CHANTILLY ALLO YOGURT

500 gr di yogurt di albicocche

500 gr di panna da montare

8 gr di gelatina in fogli

PER LA GELEÉ DI ALBICOCCHE

250 gr di purea di albicocche sciroppate

30 gr di zucchero

6,5 gr di gelatina in fogli

1 cucchiaio di succo di limone

STREUSSEL

100 gr di farina di mandorle

100 di farina 00

100 gr di burro

100 gr di zucchero semolato o di canna

Preparazione chantilly: metto a reidratare la gelatina in acqua fredda per circa 10 minuti, scaldo nel microonde 100 gr di yogurt della dose nei quali aggiungo la gelatina ben strizzata 

 Mescolo bene finchè è sciolta e la aggiungo al resto dello yogurt sempre mescolando 

 Monto la panna a lucido, cioè semimontata  

 La aggiungo poco per volta allo yogurt mescolando delicatamente per non smontarla, la metto in frigorifero intanto preparo la geleé di albicocche

 Metto in ammollo la gelatina e scolo le albicocche dallo sciroppo, peso la quantità esatta

 Frullo con un mixer le albicocche 
  Prelevo qualche cucchiaio dalla dose di purea e la scaldo a microonde, aggiungo la gelatina strizzata

 Mescolo  bene, unisco lo zucchero

  Un cucchiaio di succo di limone, stempero gli ingredienti 

 Li unisco al resto della purea  

 Adesso gli ingredienti sono pronti, io ho preparato 4 bicchieri abbondanti,  ma ne vengono tranquillamente 6 porzioni, ricordate che io ho dimezzato la dose

Distribuisco sul fondo uno strato di chantilly senza livellarla

 Verso un cucchiaio abbondante di geleé

 Poi ancora uno strato di chantilly  

 Termino con la geleé 

 Ripongo in frigorifero, io ho accompagnato questa preparazione con uno streussel una sorta di biscottino spezzettato croccante veloce da preparare, mescolo tutti gli ingredienti e li lavoro velocemente con le mani ottenendo delle briciole lo lascio riposare per mezz’ora in frigorifero 

 
Distribuisco sulla placca del forno ricoperta di carta forno, meglio farli raffreddare una mezz’ora in frigorifero prima della cottura

 Cuocio a 180 gradi fino a colorazione, circa 15 minuti, lascio raffreddare ne servo una piccola porzione vicino al bicchiere con la crema, io preferisco tenerlo da parte invece che sopra la crema così non perde la croccantezza, potete anche accompagnare la crema con biscottini tipo lingue di gatto , decorate in superficie con pezzettini di albicocche che eventualmente vi sono avanzati