PISAREI E FASO’ (RICETTA PIACENTINA DELLA TRADIZIONE CONTADINA)



Ricetta povera della cucina Piacentina, molto saporita da accompagnare con un buon bicchere di Bonarda, si possono mangiare sia con il cucchiaio che con la forchetta, devono essere né troppo densi né troppo liquidi, in alcune versioni al posto della pancetta si mettono dei pezzetti di salsiccia, buonissimi entrambi 

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

170 gr di farina 00

130 gr di pane grattugiato fine

100 ml di latte

100 ml di acqua

1/2 cipolla 

140 gr pancetta a dadini

1 rametto di rosmarino

1/2 bicchiere di vino bianco

30 gr di olio extravergine

1 scatola di borlotti 

150 gr di salsa di pomodoro

50 gr di parmigiano 

Sale, pepe o peperoncino

PREPARAZIONE PISAREI

Mescolo le due farine e le verso sulla spianatoia facendo un incavo al centro, in un pentolino unisco il latte e l’acqua e li scaldo versandoli al centro 

Con le mani inizio ad impastare, devo ottenere un impasto malleabile e compatto, se tende a sbriciolarsi unite ancora un goccio di liquido, se è troppo molle viceversa unite le farine, dipende da quanto assorbe il pane raffermo, formo una palla, la avvolgo nella pellicola e la lascio riposare almeno un’ora

IL SUGO

Trito la cipolla finemente, la verso in una padella con l’olio, la pancetta e un rametto di rosmarino, lascio rosolare e sfumo con il vino bianco

Se adoperate borlotti in scatola, scolateli e risciacquateli poi aggiungeteli al soffritto, se adoperate quelli secchi dovrete metterli a bagno in acqua fredda il giorno prima per poi lessarli

Unisco la salsa di pomodoro

Diluisco la salsa con acqua calda o brodo deve risultare una salsa liquida

Aggiungo sale e pepe poi copro e lascio cuocere per circa 30 minuti a fuoco dolce

Intanto che il sugo cuoce riprendo la pasta taglio dei piccoli pezzi e formo dei rotolini grandi come un mignolo



Taglio dei piccoli pezzetti di circa 1 cm

Appoggio il pollice sul gnocchetto facendo una leggera pressione

Faccio scorrere il pollice in avanti 

Devono risultare con un incavo al centro

Li preparo tutti, se l’impasto è fatto bene non c’è bisogno di farina, non è un impasto appiccicoso, li appoggio su un foglio ricoperto di carta forno

Il sugo è pronto 



In una padella con acqua salata in ebollizione verso i pisarei finché non vengono a galla, li lascio un paio di minuti

 li scolo e li aggiungo al sugo con il parmigiano grattugiato 

Manteco per bene 

Serviteli ben caldi, possibilmente in ciotole di terracotta, questa ricetta l’ho vista preparare nella trasmissione di “Casa Alice” dallo chef Persegani, devo dire ottima ricetta, in questo modo ho accontentato mio marito che ricordando la sua gioventù nominava  sempre i Pisare e fase e gli sono piaciuti moltissimo!!!!!

Annunci

2 pensieri su “PISAREI E FASO’ (RICETTA PIACENTINA DELLA TRADIZIONE CONTADINA)

  1. ciao a tutti , li ho fatti questa sera e devo dire che mi sono riusciti benissimo sono favolosi , mia moglie ne andava pazza , a me non piacevano troppo quando andavamo a mangiare sul piacentino lei preferiva pisarei e fasoi e io invece delle belle tagliatelle fatte in casa ma da questa sera in poi i pisarei e fasoi entrano nei miei piatti prefereti ….. ciao a tutti
    Domenico C.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...