OSSI DEI MORTI

Una vecchia ricetta che ho trovato sul quaderno di ricette della mia mamma, gli era stata data da una nostra cara amica, Franca che purtroppo non c’è più, quando veniva a trovarci portava questo enorme vassoio di biscotti che noi adoravamo, la mia mamma li conservava in una grande scatola di latta, ma purtroppo duravano pochissimo, croccanti e saporiti, un po’ spaccadenti ma fantastici, devo dire che sono risultati proprio come i suoi

INGREDIENTI 14/16 BISCOTTI

200 GR DI ZUCCHERO

130 GR DI FARINA 00

160 GR DI MANDORLE CON LA PELLE

2 ALBUMI (70 gr)

1 PIZZICO DI AMMONIACA PER DOLCI (si trova in farmacia o in bustine al supermercato nel reparto dolci)

VANIGLIA in polvere o bacca Trito a coltello le mandorle lasciandole piuttosto grosseIn una ciotola verso la farina, lo zucchero, la vaniglia e l”ammoniaca, mettete poca ammoniaca,mezzo cucchiaino scarso e non annusatela perché é molto forteMescolo e aggiungo gli albumiAggiungo le mandorle tritate e mescoloDeve risultare un impasto piuttosto appiccicoso Infarino il piano di lavoro con la farina e verso l”impasto, aggiungo ancora farina sulla superficie ed inizio ad appiattire l”impastoFormo un lungo filone che appiattisco con le mani, alto circa 1 cm A questo punto con un coltello taglio i biscottiLi infarino bene e li lascio riposare per almeno 2 o 3 oreRivesto una teglia con carta forno e dispongo i biscotti appoggiandoli vanno rigirati sottosopra tenendoli distanziatiCuocio a 170 gradi per 25 minuti poi abbasso a 100 gradi e lascio ancora 10 minuti, devono asciugare molto bene e diventare croccanti, quando si raffreddano induriscono ulteriormente, quando sono freddi trasferiteli in una scatola di latta