MARMELLATA DI LIMONI DI GARGNANO (LAGO DI GARDA)

INGREDIENTI

2 KG DI LIMONI (NON TRATTATI)

1 KG DI ZUCCHERO

400 ML DI ACQUA

6 CM DI RADICE DI ZENZERO (FACOLTATIVO)

1 CUCCHIAINO DI POLVERE DI VANIGLIA O BACCA ( NO VANIGLIA CHIMICA)

Io vivo a Gargnano un paese sul lago di Garda, dove la produzione di limoni abbonda, coltivati nelle splendide limonaie riportate allo splendore originale da amatori delle tradizioni, io ho la fortuna di avere alcune piante nel mio giardino e quindi li utilizzo spesso in cucina, procuratevi quindi dei limoni non trattati.Questa marmellata é ottima a colazione o merenda, oppure utilizzata per farcire crostate o biscottiPer togliere il retrogusto amarognolo dei limoni li lavo bene in acqua fredda poi li spazzolo fino a renderli lucentiPrendo un limone per volta e lo punzecchio con uno stecchino di legno per una decina di volte su tutta la superficieImmergo i limoni in una bacinella piena di acqua fredda e li lascio per 3 giorni cambiando l”acqua per 2 volte al giornoAllo scadere dei 3 giorni li tolgo dall”acquaDivido i limoni a metà tagliandoli per il senso della lunghezza e li affetto sottilmente circa 2/3 mm eliminando eventuali semi e raccogliendo il succo che fuoriesceMetto tutti i limoni in una capiente pentola con un fondo spesso e aggiungo l’acqua della dosePorto la pentola sul fuoco e quando inizia a bollire mescolo e lascio cuocere per 30 minuti semicopertaNel frattempo tolgo la buccia allo zenzero, se non vi piace potete eliminarlo, io lo adoro e in più ha grandi proprietà oltre a dare un gusto particolareLo grattugioTrascorsi i 30 minuti di bollitura tolgo il coperchio, aggiungo lo zucchero, lo zenzero e la polvere di vaniglia o i semi di una bacca, mi raccomando non utilizzate la vanillina, piuttosto non mettetelaLascio sobbollire dolcemente per circa 45/50 minuti mescolate spesso perché tende ad attaccare, si formerà una consistenza gelatinosa che sembrerà liquida ma che indurirà raffreddandosi,, nel frattempo sterilizzo i vasetti e i tappi facendoli bollire per 20 minuti Quando sono pronti li lascio asciugare capovolti su un canovaccioLa marmellata é prontaInvaso la marmellata ancora bollenteChiudo subito i vasetti e li capovolgo per almeno un’ora Dopodiché li giro, in questo modo si sarà formato il sottovuoto, ve ne accorgerete perché a completo raffreddamento il coperchio deve essere piatto e non bombato, se il coperchio é gonfio vuol dire che non é stato chiuso bene, se dovesse succedere conservate il barattolo in frigorifero e consumatelo prima degli altri

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...