FILETTI DI COREGONE (LAVARELLO) AL BURRO E SALVIA CON CUCUNCI E LIMONI SOTTO SALE

Gli ingredienti utilizzati sono rigorosamente prodotti del territorio, il Coregone uno dei pesci più apprezzati del Lago di Garda, limoni, capperi e olio extravergine di Gargnano prodotti da piccole aziende locali in particolari ho utilizzato i prodotti dell’Azienda Agricola Biologica di Giacomini Valerio e ringrazio anche Marisa per avermi regalato questi splendidi prodotti, quando i prodotti sono di qualità non servono grandi ricette complicate, potete accompagnare con verdure cotte o semplicemente con un’insalata

INGREDIENTI

Filetti di Coregone

Burro 

Salvia

Olio extravergine

Farina 00

Sale

Pepe

Per guarnire

Cucunci ( frutti del cappero) (Azienda Agricola di Giacomini Valerio)

Limoni sotto sale (Azienda Agricola di Giacomini Valerio)

Calcolate 2 filetti a porzione, se piccoli 3, il mio fornitore e pescatore mi porta quando li richiedo i filetti già pronti senza pelle, quindi dopo averli lavati e asciugati, li infarino scuotendoli per eliminare l’eccesso

In una larga padella aggiungo un grosso pezzo di burro e poco olio e aggiungo le foglie di salvia e lascio soffriggere

Unisco i filetti di Coregone e li lascio dorare da un lato

Aggiungo sale e pepe

Poi li giro e li lascio dorare dall’altro lato

Impiatto e taglio dei piccoli pezzi di limoni sotto sale

Distribuisco alcuni pezzetti su ogni filetto e decoro con i cucunci , daranno una nota aromatica e sgrassante al piatto

BACCALÀ IN UMIDO

Buono e super saporito, fate attenzione a non salare subito il baccalà perché se non é stato dissalato a dovere puó risultare molto saporito
INGREDIENTI PER 2 PERSONE

500 gr di baccalà dissalato

1 cipolla

1 scatoletta di pelati

2 cucchiai di capperi dissalati

3 cucchiai di olive taggiasche

Peperoncino

Olio extravergine

Sale

Ho comperato il baccalà già dissalati e l’ho tenuto ancora una notte in acqua fredda in frigorifero

Affetto finemente la cipolla

In una larga padella verso una dose abbondante di olio e la cipolla e la lascio rosolare

Intanto taglio il baccalà a pezzi e li infarino

Li aggiungo nella padella con la cipolla e li rosolo per bene da ambo i lati

Aggiungo i pomodori pelati dopo averli schiacciati e un goccio di acqua

Unisco un bel pizzico di peperoncino

Verso le olive e i capperi che avevo dissalato

Copro con un coperchio e lascio cuocere per un’ ora abbondante

A metà cottura assaggio per vedere se devo aggiungere sale, quindi porto a cottura, io l’ho servito con polenta

FILETTI DI TROTA ALLE MANDORLE

Un piatto leggero, la croccantezza delle mandorle tostate si abbina perfettamente al gusto delicato della trota e soprattutto un piatto veloce e di facile esecuzione, tempi di cottura brevi, io l’ho accompagnato alla catalogna ma é ottimo anche con altre verdure oppure una semplice insalata e farete un figurone !! Ideale per quando avete numerosi ospiti potete preparare tutto in anticipo sulla placca ricoperta di carta forno e infornare all”ultimo minuto

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

2 filetti di trota salmonata con la pelle o trota di lago

80 gr di mandorle in scaglie (se non le trovate tagliate a fettine le mandorle intere spellate)

Sale

Pepe

Olio extravergine di oliva di Gargnano (se possibile)

Comperate dei filetti di trota già pronti se siete bravi preparateli da soli

Lavo e asciugo i filetti di trota con carta assorbente lasciando la pelle

Scorro con il dito sul filetto in senso contrario verso la coda per sentire se ci sono lische in questo modo le lische si sollevano

A questo punto con una pinzetta le tolgo tutte

Elimino anche la parte laterale bianca più grassa

Dispongo i filetti sulla placca ricoperta di carta forno

Spennello bene i filetti con olio extravergine di oliva, aggiungo sale e pepe

Ricopro i filetti con abbondanti scaglie di mandorle pressandole un po’ in modo che aderiscano bene, sono già pronte!!

Inforno a 180 gradi per 15/20 minuti, controllate la cottura, i miei filetti erano grandi, le mandorle devono risultare tostate e colorite, aggiungete un bel contorno e il pranzo é servito facile no?

ORATA AL CARTOCCIO AGLI AGRUMI

L’orata al cartoccio é un secondo di pesce molto delicato leggero e gustoso, gli agrumi conferiscono  un aroma decisamente piacevole, unito alle erbe aromatiche, ricetta veloce e facile ideale da preparare in anticipo, tutti gli aromi resteranno racchiusi nel cartoccio che potete decidere di portare in tavola chiuso oppure potete pulirlo prima del servizio per facilitare i vostri ospiti, a voi la scelta ma assolutamente da provare, ottimo anche con fettine di arancio

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

2 orate

2 mandarini 

1 limone

Rosmarino

Timo

2 spicchi di aglio

Olio extravergine di oliva

Sale, pepe

Dopo aver eviscerato le orate, le lavo molto bene per eliminare tracce di sangue, le asciugo e salo internamente ed esternamente e aggiungo poco pepe

Taglio a fette sottili il limone e i mandarini, sbuccio l’aglio e lo taglio a metà

Preparo un foglio di carta fata, oppure carta forno o alluminio, il vantaggio della carta fata é che é trasparente e si presenta meglio

Dispongo una striscia di agrumi alternandoli

Appoggio l’orata e metto all’interno uno spicchio di aglio un rametto di rosmarino e di timo

Sopra dispongo ancora le fettine di agrumi come sotto, verso sia all’interno che all’esterno dell’olio extravergine di oliva e del timo

Chiudo bene il cartoccio senza stringerlo troppo e lo chiudo alle estremità poi appoggio i cartocci sulla placca del forno 

Inforno a 180 gradi per circa 25/30 minuti, trascorso il tempo pulisco il pesce dalle lische e lo bagno con il sughetto che si é formato in cottura, decoro il piatto con le fettine di agrumi e erbe aromatiche

TROTA DORATA

Ho scelto dei filetti di trota salmonata preparati come le cotoletta alla milanese, buoni e saporiti un ottimo sistema per far mangiare il pesce ai bambini e non solo

INTEDIENTI PER 2 PERSONE

2 filetti di trota salmonata

2 uova

Pane grattugiato

Olio extravergine

Burro

Sale

Limone

Prendo i filetti di trota, ne calcolo 1 a testa e vi assicuro otterrete una porzione abbondante

Faccio scorrere il dito verso la coda lungo la parte più alta del filetto, sentirete una serie di piccole spine

Con l’apposita pinzetta le tolgo tutte

Prendo il filetto dalla parte della coda e inserisco la lama tra la pelle e la polpa tenendo la pelle con un foglio di carta da cucina

Lascio scorrere la lama tirando leggermente la pelle che si staccherà agevolmente se non volete fare voi questa operazione fatela fare al vostro pescivendolo

In un piatto rompo le uova, aggiungo poco sale e le batto con la forchetta

Trasferisco i filetti nell’uovo ricoprendoli bene

In  un altro piatto metto abbondante pane grattugiato

Passo i filetti ricoprendoli bene pressando bene la panatura

Se vi avanza uovo e vi piace potete, fare una doppia panatura ripassando il filetto ancora nell’uovo e poi nel pane grattugiato

In una larga padella verso un bel pezzo di burro e una generosa dose di olio extravergine e lo scaldo

Aggiungo i filetti e li lascio dorare prima da un lato

Poi dall’altro

A cottura ultimata li asciugo su carta assorbente e li servo ben caldi, accompagnateli con un insalata, o pomodori, patate, si prestano bene a tutti i contorni, salateli leggermente

CODE DI GAMBERI CON PANCETTA E SALSA TZATZIKI

 

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

16 di code di gamberi

8 fettine di pancetta (tagliate a metà in lunghezza)

SALSA

1 confezione di yogurt greco

1 cetriolo

Prezzemolo e menta

Mezzo spicchio di aglio

Sale

Pepe

Olio extravergine

Per un antipasto o un secondo veramente gustoso, io l’ho accompagnato con una focaccia e un buon bicchiere di Lambrusco rosè un piacere assoluto, questa salsa di origine greca è un ottimo accompagnamento a piatti di carne e pesce, molto fresca e saporita

Prima di tutto pulisco le code togliendo il carapace e il budellino intestinale

Prendo delle fettine di pancetta, le taglio a metà in lunghezza

Avvolgo ogni coda con una fettina di pancetta

Le preparo tutte e le conservo in frigorifero intanto che preparo la salsa

SALSA

Sbuccio il cetriolo

Lo grattugio con una grattugia a fori larghi

Lo metto in un colino o in un contenitore per scolare l’acqua di vegetazione si elimina così la parte amara, aggiungo un pizzico di sale

Lascio riposare per un’oretta, intanto verso lo yogurt in una ciotola e grattugio mezzo spicchio di aglio

Aggiungo poco sale

Una macinata di pepe

Aggiungo un trito di prezzemolo e menta

Unisco l’olio extravergine di oliva

Mescolo bene

Prendo la polpa del cetriolo e la strizzo bene eliminando tutta l’acqua e la aggiungo allo yogurt, mescolo bene

Ecco la salsa è pronta, la conservo in frigorifero

Scaldo bene una pentola antiaderente aggiungo le code, non serve aggiungere grassi perchè ne ha già la pancetta

Quando sono rosolati da un lato li giro e li rosolo dall’altro, bastano 5 minuti a fiamma vivace, non serve aggiungere sale perchè la pancetta è già saporita

Adesso impiatto versando la salsa in ciotoline e a lato i gamberi

Ottimo spunto dato dal Cuccchiaio d’Argento 

  

CROSTONI CON FILETTI DI SGOMBRO POMODORINI CONFIT E LIMONI AL SALE

  INGREDIENTI PER 2 PERSONE

1 filone di pane

1 vasetto di sgombri

Pomodorini confit

Limoni al sale

Erbe aromatiche ( erba cipollina, origano, timo, rosmarino)

1 spicchio di aglio

Olio piccante

Se non avete voglia di impazzire a cucinare, questa è un’idea per una cenetta sfiziosa o per un antipasto, magari accompagnati da un prosecco ghiacciato, questi crostoni dal gusto intenso io li ho accompagnati con un misto di verdure grigliate  

Prendo un filoncino di pane

 Lo taglio in tre pezzi che poi divido a metà e lo faccio  tostare su una griglia calda prima da un lato

  Poi lo giro e lo lascio tostare dall’altro lato 

Preparo tutti gli ingredienti 

  Strofino leggermente con uno spicchio di aglio 

 Distribuisco su tutta la superficie dei pezzetti di filetti di sgombro 

 Aggiungo dei pomodorini confit, dal gusto intenso, la ricetta la trovate sul blog 

 Scolo limoni al sale dall’olio (Azienda Biologica di Giacomini Valerio) 

 Li taglio in piccoli pezzi 

Preparo un trito di erbe aromatiche (erba cipollina, timo, origano, rosmarino) 

  Aggiungo qualche pezzetto di limone sui crostoni e distribuisco il trito di erbe aromatiche, verso a filo dell’olio piccante

 Preparo  peperoni, carote, zucchine e pomodori grigliati

 La cena è pronta, gustosa e colorata, completo con un pezzetto di formaggio e il gioco é fatto, facile no !!!!!